I doveri informativi del Franchisor

I doveri informativi del Franchisor – Importante Sentenza del Tribunale di Trento

I doveri informativi del Franchisor – Annullamento del contratto di franchising –  Si pronuncia il Tribunale di Trento con una importante sentenza del 23 maggio 2014 che analizza i doveri informativi del Franchisor nell’ambito delle trattative precontrattuali finalizzate alla conclusione del contratto di franchising.

I doveri informativi del Franchisor sono posti a tutela del Franchisee, a pena di annullabilità del contratto di franchising

Per Trib. Trento, 23 maggio 2014, in particolare, “Tali obblighi di informazione mirano ad assicurare una effettiva tutela all’aspirante franchisee, e nel caso in cui l’affiliante ometta di fornire le informazioni dovute ovvero le indichi in maniera incompleta o inesatta il contratto è suscettibile di annullamento ai sensi dell’art. 8, L. 129/2004“.

Non sono sufficienti dichiarazioni generiche, altrimenti occorre si verifica annullabilità del contratto di franchising

Sempre secondo il Tribunale, poi, “L’adempimento di un obbligo informativo in un settore negoziale ad alto contenuto tecnico quale quello in esame non può mai essere dimostrato mediante la sottoscrizione di dichiarazioni generiche, unilateralmente predeterminate e predisposte in via generale, essendo necessaria l’allegazione e la prova del contenuto e delle concrete modalità di messa a disposizione dell’affiliato della documentazione dettagliatamente elencata nel citato art. 4, L. 129/2004“.

Nel caso sottoposto all’attenzione del Tribunale, invece, gli obblighi informativi del Franchisor di cui all’art. 4, Legge 6 maggio 2004, n. 129 erano stati (pretesamente) assolti mediante la predisposizione di dichiarazioni generiche e precompilate dallo stesso Franchisor.

“Deve procedersi all’annullamento del contratto di franchising, e le somme versate vanno restituite

Ragione per la quale il Tribunale rilevava che “Il contratto deve essere annullato ex art. 8, L. 129 / 2004. La Sentenza che accoglie l’azione di annullamento del negozio ha effetto retroattivo ed importa il ripristino della situazione di fatto e di diritto preesistente al negozio annullato. Tale fatto comporta che xxx ha diritto alla restituzione della somma versata alla yyy a titolo di caparra

Hai bisogno di aiuto? Contattaci subito 051.19901374

Oppure scrivici da qui