Il diritto d’autore sulle slide

Vietato copiare – Viola il diritto d’autore copiare le slide di un concorrente

Trib. Roma, Ord. 22 ottobre 2020

Il diritto d’autore sulle slide – Vietato copiare – Viola il diritto d’autore copiare le slide di un concorrente – Apporto creativo dell’autore – Anche le slide sono tutelabili

Con un’Ordinanza del 22 ottobre 2020, la XVII sezione civile del Tribunale di Roma, specializzata in materia di Impresa, ha dovuto chiarire se e a quali condizioni una presentazione slides possa essere protetta dal diritto d’autore.

La vicenda

Una società aveva adito il Tribunale di Roma chiedendo la pronuncia nei confronti del resistente, previa valutazione che accertasse il diritto d’autore sulle slide, di inibitoria dell’utilizzo di materiale didattico costituito da slides: la presentazione, realizzata dalla ricorrente e utilizzata a da quest’ultima a scopo illustrativo in corsi di formazione da lei tenuti, era stata pedissequamente riprodotta dal resistente e da questo adoperata per le medesime finalità.

Il Tribunale aveva accolto la domanda della ricorrente.

La pronuncia era oggetto dell’articolo consultabile a questo link: il resistente ha dunque proposto reclamo contro l’ordinanza, contestando assenza del requisito della creatività dell’opera.

Il diritto d’autore sulle slide – L’apporto creativo nelle presentazioni slide – Le valutazioni del Tribunale di Roma

Il Collegio ha ritenuto che nelle pubblicazioni oggetto di causa era possibile apprezzare “l’apporto creativo dell’autore”: a rilevare in questo caso erano le “modalità di presentazione dei contenuti”, la “tecnica espositiva” e la “struttura” che l’autore aveva conferito all’opera. La presentazione in oggetto infatti recava

l’illustrazione dei contenuti che è destinata ad esplicare secondo un ordine prescelto dall’autore suo proprio e non necessitato dall’oggetto di essa.

Anche le slide sono tutelabili

Indiscutibile, infine, il diritto d’autore sulle slide e la creatività apportata alla presentazione da “illustrazioni e disegni esplicativi” essi stessi connotati da originalità e creatività: la pedissequa riproduzione del lavoro della ricorrente diveniva particolarmente evidente proprio comparando le slides recanti “illustrazioni, grafici e disegni originali predisposti dalla ricorrente con finalità esplicativa dei contenuti di lavoro”.

Il collegio, condividendo le valutazioni del Giudice, ha quindi rigettato il reclamo, ritenendolo infondato.

Hai bisogno di aiuto? Contattaci subito 051.19901374

Oppure scrivici da qui