Mala gestio Amministratore Srl: cos’è e come difendersi

Mala gestio amministratore Srl – Come revocare l’amministratore della Srl – Revoca amministratore srl per mala gestio – Come Provare la mala gestio

Giovanni Adamo

Mala gestio Amministratore Srl: cos’è, come individuarla e COME DIFENDERSI

L’amministratore di una Società di capitali ha numerosi ed importanti doveri, ed in particolare quello di improntare la propria attività ai princìpi di corretta gestione. Egli deve:

  • gestire la Società con la diligenza del buon padre di famiglia (o, meglio, con quella dell’amministratore medio);
  • tenere la contabilità della società;
  • predisporre il bilancio della Società da sottoporre all’assemblea per l’approvazione.

Cos’è la mala gestio dell’amministratore di una srl – definizione

Si può definire mala gestio dell’amministratore la violazione dei doveri di corretta e diligente gestione da parte dell’amministratore, nonché la commissione di gravi irregolarità gestorie. La casistica è estremamente varia. Possiamo menzionare, in via esemplificativa, le seguenti ipotesi:

  • sottrazione di denaro o risorse della società;
  • stipulazione di contratti in conflitto di interessi (ad es. il contratto con se stesso, o il contratto stipulato con parenti o conoscenti dell’amministratore);
  • stipulazione di contratti senza averne il potere (ad es. perché eccedono il limite di valore posto all’amministratore);
  • compimento, più in generale, di atti pregiudizievoli per l’interesse sociale.

Come individuare la mala gestio di un amministratore di Srl

L’individuazione della cattiva gestione passa necessariamente attraverso indici presuntivi: contratti “irregolari”, addebiti “sospetti”, utili troppo bassi per i soci, sono tutte circostanze che possono fare sospettare l’esistenza di qualche irregolarità e di una complessiva mala gestio dell’amministratore.

Come provare la mala gestio dell’amministratore

Nell’ambito della tutela dei Soci contro la mala gestio dell’amministratore la prova degli atti di mala gestio riveste senz’altro un ruolo determinante. Occorre pertanto provvedere, anche esercitando il diritto di ispezione e di controllo che spetta a tutti i Soci, ad acquisire la documentazione amministrativa e contabile della Società, in modo da potere reperire:

  • i conti aziendali;
  • i contratti in “odore” di mala gestio o di conflitto di interessi;
  • ogni ulteriore traccia documentale che attesti eventuali gravi irregolarità compiute dall’amministratore nell’ambito della propria gestione.

Come revocare l’amministratore srl

Una volta accertato il compimento, da parte dell’amministratore, di gravi irregolarità o atti di mala gestio, è indispensabile procedere alla revoca dell’amministratore srl per mala gestio. In assenza di dimissioni volontarie, l’amministratore può essere revocato in due diverse modalità:

  • se la revoca è sostenuta dalla maggioranza della compagine sociale, mediante una deliberazione adottata dall’assemblea;
  • se manca il consenso maggioritario, il socio di minoranza può presentare un ricorso in Tribunale ai sensi dell’art. 2409 c.c., esponendo la sussistenza di gravi irregolarità e chiedendo al Tribunale la nomina di un Amministratore Giudiziario.

L’attività dello Studio Legale Adamo in ambito societario

Ci occupiamo da due decenni di diritto societario e di corretta gestione ed amministrazione di società commerciali, avuto particolare riguardo al ruolo degli amministratori ed all’eventuale compimento di atti di mala gestio e gravi irregolarità. Di seguito alcuni dei temi dei quali ci siamo recentemente occupati:

Sospetti la mala gestio dell’amministratore? Hai bisogno di una consulenza in diritto societario? Contattaci subito 051.19901374

Oppure scrivici da qui